WorldBridge Education è un’Associazione Culturale No-Profit, nata dalla volontà di operare in ambito sociale con azioni volte a favorire un multiculturalismo consapevole e un’integrazione linguistica efficace. Il team è composto da linguisti, antropologi e psicologi.

Ci occupiamo di aiutare diverse realtà tra cui amministrazioni locali, onlus e altre associazioni nella gestione delle fasi di integrazione connesse alle differenze linguistiche e culturali dei soggetti coinvolti.

La nostra missione è quella di facilitare la comprensione dell’altro in ogni suo aspetto, a partire dalla percezione di usanze, costumi, storie e modalità di interazione, mettendo l’accento sulle opportunità di crescita, sulle risorse e sulla ricchezza dei bagagli culturali di ognuno.

L’apprendimento della lingua del paese di accoglienza è sicuramente uno degli step fondamentali per garantire un’integrazione efficace. Allo stesso modo, l’utilizzo da parte delle istituzioni coinvolte di personale preparato è un passo avanti in ogni processo di accoglienza.

A questo scopo, ci siamo specializzati nell’insegnamento della seconda lingua - L2 - attraverso tecniche innovative (CLIL e CBI) e nella formazione di formatori (insegnanti, volontari, ecc.) per renderli in grado di utilizzare questi metodi oltre che di interagire al meglio da un punto di vista culturale.

Un ruolo importantissimo in questo processo è svolto dalle scuole, che rappresentano una grande opportunità per la formazione dei cittadini del futuro.

A questo proposito, WorldBridge Education propone percorsi di multilinguismo e interculturalità, volti a fare in modo che le differenze linguistiche e culturali presenti possano essere sfruttate a vantaggio della didattica e della costruzione di un clima sereno e propositivo in classe.

Utilizzare i differenti idiomi nella realizzazione di attività da proporre agli alunni fornisce non solo un utile strumento di inclusione per i bambini stranieri, ma anche una serie di materiali efficaci per l’allenamento e lo sviluppo cognitivo di tutti gli studenti (e non solo).